FORMAZIONE / TEATRO ADULTI

INIZIAZIONEdimartedì




Insegnanti:
Maura Pettorruso (titolare del corso: improvvisazione accenni di uso della voce);
Stefano Pietro Detassis (training e costruzione del personaggio);
Giacomo Anderle (movimento);
Andrea Brunello (interpretazione).
Periodo: ottobre 2018 - maggio 2019
Orario: martedì ore 20.00-22.00
Prezzo: 450 € € in rata unica o pagabili in 3 o 5 rate con una piccola maggiorazione
Quota associativa: 20 €
Sconto: sconto del 10% sul prezzo del corso previsto per i possessori della carta Coop In Cooperazione e per gli studenti universitari iscritti a UniTn
Rivolto a: a chiunque abbia compiuto almeno 18 anni!...unico requisito: voglia di scoprire il meraviglioso mondo del teatro!

2 LEZIONI DI PROVA: martedì 9 e martedì 16 ottobre: per ragioni organizzative e assicurative, la partecipazione è ad iscrizione obbligatoria previo versamento di una quota di 5€ che verrà assorbita nella quota del corso nel caso di successiva conferma di partecipazione.

Il percorso annuale "Iniziazione" è rivolto a tutti coloro vogliano esplorare il mondo del teatro, del palcoscenico e delle sue discipline. Un percorso rivolto a tutti: aspiranti attori, amanti del teatro, curiosi in cerca di un nuovo modo per entrare in contatto con se stessi, le proprie peculiarità, i propri limiti e le specifiche qualità.
Il teatro è innanzitutto la possibilità di conoscere se stessi, di aprire una porta verso le possibilità del nostro corpo, della nostra voce, del nostro mondo interiore.
Il teatro è relazione, relazione con lo spazio che ci circonda, con le persone che lo abitano insieme a noi, e, in ultima analisi, con noi stessi, le nostre maschere e le nostre incertezze.
Il percorso "Iniziazione" offre un calendario di incontri, di esperienze, di giochi scenici che, attraverso gli strumenti del teatro possano svelare l'io bambino che ancora risiede dentro di noi.

Per costruire un percorso che possa creare al meglio le condizioni di indagine e lavoro sui vari aspetti legati al teatro e alle sue potenzialità, la Scuola di Teatro Portland ha deciso quest'anno di rinnovare la sua proposta didattica affidando il percorso a quattro insegnanti, ognuno specificatamente scelto rispetto ai propri punti di forza e di approfondimento. Coadiuvati da Maura Pettorruso, titolare del corso, gli insegnanti si alterneranno per disegnare un percorso a 360° dove ogni allievo possa, non solo apprendere varie tecniche, ma anche scoprire ciò che più gli è consono e utile.


Nel dettaglio:

Maura Pettorruso si occuperà di improvvisazione e accenni di uso della voce.
L'improvvisazione è il gioco teatrale per eccellenza; è il primo incontro con uno spazio, con un altro attore, con la costruzione naturale e spontanea di una relazione, di un dialogo.
Gli aspetti legati all'Uso della voce - materia forse più tecnica delle altre - verranno man mano integrati nel lavoro di gruppo: toni, volume, ritmi, pause sono gli strumenti che impareremo a conoscere e a usare.

Stefano Pietro Detassis accompagnerà il gruppo attraverso un lavoro di training fisico e vocale - adatto a tutti e a tutte - che aiuterà l'allievo a scoprire in azione come "mettersi in moto", come ampliare il proprio bagaglio fisico, vocale ed emotivo. Successivamente il training sfocerà quasi naturalmente nella capacità di costruire quel personaggio diverso da noi che vogliamo indossare: quale postura, quale voce, quale gesto lo caratterizza.

Giacomo Anderle si occuperà del movimento, che a teatro è corpo, è gesto, è relazione con lo spazio. Attraverso giochi di gruppo, sequenze di azioni, esplorando dall'espressione corporea alla clownerie, il gruppo conoscerà e sperimenterà cosa e quanto si può esprimere attraverso il linguaggio non verbale.

Ad
Andrea Brunello è riservato l'aspetto interpretativo, il cappello finale, il file rouge che lega tutto ciò che gli allievi avranno sperimentato. Corpo, voce, azione, confluiranno per comprendere cosa possiamo mettere in moto dentro di noi per dare un'anima, una vita tangibile, al personaggio che stiamo vestendo.

Ogni percorso sarà supervisionato da Maura Pettorruso, la quale porterà infine il gruppo al saggio finale del corso.


Maura Pettorruso

STUDI
Maura Pettorruso nasce a Torino il 2 novembre 1975. Si avvicina al teatro giovanissima frequentando corsi di animazione teatrale per ragazzi.
Successivamente si forma alla scuola Teatranza Artedrama di Moncalieri (TO) frequentando corsi di recitazione, improvvisazione, dizione, teatro-danza e commedia dell'arte. Inizia subito a lavorare in seno a diverse realtà teatrali piemontesi e vince il premio Aquilegia Blu, per attrici emergenti.
Negli anni prosegue il suo percorso formativo con alcuni maestri della scena nazionale: dizione e uso della voce al Tangram Teatro di Torino, canto con Sabrina Modena, commedia dell'arte con Eugenio Allegri, teatro-danza con Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, recitazione con Pierpaolo Sepe e Danio Manfredini.
Studia inoltre pianoforte per sette anni e sassofono contralto per tre anni.

COMPAGNIE
Nel 2005 fonda lo SpazioOff di Trento, un piccolo teatro in cui esercita la sua professione di attrice affiancandola a quella di regista e drammaturga.
Nello stesso periodo fonda l'Associazione TrentoSpettacoli con la quale si occupa di progetti territoriali e nazionali sia come attrice che come autrice e regista.
Nel 2008 entra a fare parte del collettivo artistico Macelleria Ettore (Milano) con cui lavora assiduamente per 8 anni partecipando ad alcuni dei maggiori festival di Teatro italiani nonchè cartelloni di alcuni importanti teatri in Italia.

SPETTACOLI
Ecco alcuni spettacoli:
- Nel 2014 vince il premio Miglior Spettacolo a NuovaScena (Tn) con lo spettacolo NIP.
- Nel 2013/2014 partecipa al festival Scendere da Cavallo organizzato da Pontedera Teatro in cui ha l'occasione di lavorare e confrontarsi con le più importanti compagnie di teatro contemporaneo italiane.
- Con lo spettacolo Stanza di Orlando è selezionata per Zoom Festival di Scandicci (Fi).
- Con lo stesso spettacolo vince il secondo premio al Festival di Meda (Mi).
- Nel 2014 Amleto? vince il Fringe del Napoli Teatro Festival in cui debutta nel giugno 2014.
- Nel 2015 debutta con Senza trama e senza finale al Festival Inequilibrio di Castiglioncello (Pi)
- Nel 2011 inizia la collaborazione con Giulio Costa (Ferrara) e l'Associazione Arkadis (Ferrara) con la quale vince il premio CassinoOFF 2016 con lo spettacolo Nostra Italia del Miracolo.
- Con TrentoSpettacoli è finalista al premio NuovaScena del 2015 con lo spettacolo Alto Fragile.
Da sempre affianca il suo percorso di attrice a quello di drammaturga con una particolare predisposizione verso la drammaturgia di scena:
- Scrive l'adattamento de Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati e di Addio alle Armi di Ernest Hemingway.
Dal 2015 collabora con l'Associazione Lavisana e la compagnia La Burrasca come regista negli spettacoli La Guerra di Tina e Minacce.
- Collabora come drammaturga e attrice con il MUSE di Trento all'interno del progetto Life Wolf Alps promosso dal Centro Santa Chiara di Trento. Lo spettacolo Rendez Vous 2200 ha debuttato il 25 novembre al Teatro Cuminetti di Trento.
- Il 2 settembre 2016, debutta, come attrice al Festival L'ultima Luna (Mi) con lo spettacolo La Boutique del Mistero per la regia di Giulio Costa.
A luglio 2017 debutta come regista e drammaturga al Festival di Asti con La conquista della Felicità, spettacolo su Bertrand Russell prodotto da TrentoSpettacoli.
- A luglio 2017 partecipa come aiuto-regista e aiuto-drammaturga nello spettacolo Male/Famale di Boris Bakal, la Festival di Pergine Spettacolo Aperto 2017.
- il 20 aprile 2018 debutta, nella Stagione AltreTendenze del Centro Santa Chiara di Trento come attrice e regista nello spettacolo Giudizi Universali di Roberto Cavosi.
Collabora come insegnante di dizione e interpretazione con la scuola di teatro Teatro Portland.

Stefano Detassis

Si avvicina al teatro attraverso la commedia dell’arte di Claudia Contin e Ferruccio Merisi. Successivamente si trasferisce a Bologna, dove si laurea in Dams Teatro nel 2005. Frequenta l’Accademia Antoniana nel 2007 dove segue corsi di recitazione, dizione, radio e recitazione per il cinema. Studia per un anno il metodo Grotowski e il movimento espressivo. Collabora con il Teatro san Martino di Bologna dove incontra e lavora con Angela Malfitano e Roberto Latini. Nel 2011 è finalista al premio Gino Cervi e semifinalista al premio Hystrio. Lavora anche nel cinema e nel 2011 vince il premio di miglior attore al festival internazionale Intervisions Urbanes con il corto Plutòt la Pluie (Les Mureaux – Parigi). Continua il percorso formativo partecipando alla Biennale Teatro al corso di recitazione di Krystian Lupa e frequentando laboratori con registi o attori dell’ambito nazionale come Danio Manfredini, Claudio Morganti, Pierpaolo Sepe.
Nel 2012 entra in Spazio Off e Trento Spettacoli.
Nel 2013 entra a fare parte del collettivo artistico Macelleria Ettore (Milano) partecipando ad alcuni dei maggiori festival di Teatro italiani nonché a cartelloni di alcuni importanti teatri in Italia.
Nel 2014 vince il premio Miglior Spettacolo a NuovaScena (Tn) con lo spettacolo NIP.
Nel 2014 partecipa al festival Scendere da Cavallo organizzato da Pontedera Teatro in cui ha l'occasione di lavorare e confrontarsi con le più importanti compagnie di teatro contemporaneo italiane.
Nel 2016 è attore nel film In fondo al bosco per Sky.
Con TrentoSpettacoli è finalista al premio NuovaScena del 2015 con lo spettacolo Alto Fragile.
Attualmente è impegnato nella drammaturgia del progetto Life Wolf Alps promosso dal Centro Santa Chiara di Trento e dal Muse, che debutterà il 25 novembre al Teatro Cuminetti di Trento.
Debutterà il 2 settembre 2016 al Festival L'ultima Luna (Mi) con lo spettacolo La Boutique del Mistero per la regia di Giulio Costa.
Suggella il sodalizio artistico con Maura Pettorruso con lo spettacolo Fatti a Pezzi per Rifiuti Speciali, sostenuto anche dal Teatro Portland, che debutterà il 2 dicembre 2016 proprio al Teatro Portland.

Giacomo Anderle

Attore, drammaturgo, regista, formatore teatrale, è autore di numerosi spettacoli per bambini, ragazzi e adulti. Ha collaborato con il Teatro Stabile di Bolzano; con la sede regionale di Trento della RAI (come autore e attore); con Uendelig Teater (Norvegia); con l'artista spagnolo Jose Antonio Portillo; con Fondazione AIDA (VR).
Attualmente collabora con I Teatri Soffiati (TN) e, come formatore, con Teatro Portland (TN).
Cofondatore del Centro Teatrale Ziggurat (1993), fondatore e direttore artistico di Finisterrae Teatri, tra il 2003 e il 2013 ha fatto parte della direzione artistica del Centro Teatro del Comune di Trento. Nel 2014 è cofondatore di Pituit studio d’arti e ne condivide la gestione.
Il suo percorso artistico è iniziato tanti anni fa con lo studio del clown e lì spesso ritorna, cercando possibilità di contatto e di dialogo tra immaginario e realtà, permeabilità, leggerezza e stupore.

Andrea Brunello

Andrea Brunello, ha conseguito la laurea in fisica e matematica presso la Cornell University (New York, 1992) e il Ph.D. in Fisica presso la State University of New York at Stony Brook (USA, 1997). Nel 2001 interrompe l'attività di ricercatore per dedicarsi a tempo pieno al teatro, una attività portata sempre avanti in parallelo anche in precedenza.
Brunello è affiliato al Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento.
Come ricercatore ha pubblicato articoli scientifici in alcuni fra i più prestigiosi giornali quali Physical Review Letters e Physical Review A.
Brunello ha frequentato corsi di recitazione e drammaturgia presso le scuole di teatro di: Cornell University – 1990/1992; State University of New York at Stony Brook – 1992/1994; e Utah State University – 1994/1999. È diplomato alla scuola triennale “SCHOOL AFTER THEATRE advanced training program” condotta dal regista russo Jurij Alschitz e affiliata con l’EATC/Russian Academy of Theatre Arts (GITIS) di Mosca.
Brunello è fondatore e direttore artistico del Teatro Portland di Trento (www.teatroportland.it) di cui è direttore artistico e didattico, e della Compagnia Arditodesìo (www.arditodesio.org). Dal 2012 Brunello cura e dirige il progetto Jet Propulsion Theatre (JPT) per fare incontrare il teatro con la scienza (www.jetpropulsiontheatre.com). Il progetto JPT è portato avanti in pieno coordinamento con il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche dell'Università degli Studi di Trento.
Brunello ha al suo attivo numerose produzioni sia come attore, che come drammaturgo e regista. Con il progetto JPT Brunello ha collaborato, oltre che con l’Università di Trento, anche con l’Università di Bordeaux (Francia), l’Università di Warwick (U.K.) e sono in programma collaborazioni con le Università di KU Leuven e UC Louvain (Belgio).




Teatro Portland
via Papiria 8
38122 - Trento
(google maps)

Segreteria (prenotazione corsi e informazioni) aperta lunedì-venerdì dalle 15.00 alle 19.00
Tel. 0461.924470
info@teatroportland.it

Biglietteria (prenotazione spettacoli e stagioni):
Tel. 0461.924470 (feriale) - 339.1313989 (festivo)
prenotazioni@teatroportland.it


Le prenotazioni fatte via sms, mail e WhatsApp sono valide solo se confermate e si accettano fino ad un'ora prima dello spettacolo.

Direzione artistica
Andrea Brunello
direzione@teatroportland.it

Segreteria e scuola di teatro
Arianna Mosca
(Segreteria aperta lunedì-venerdì dalle 15.00 alle 19.00 / Tel. 0461.924470)

Amministrazione
Francesca Pegoretti
amministrazione@teatroportland.it

Copyright © 2018
Codice Fiscale e Partita IVA 01886360229
PEC: aps_portland@pec.it

web project by crushsite.it